LaLana

La mia eterna lotta contro il gelo.

lalana_grande

Il freddo è arrivato e con esso il mio desiderio di andare in letargo fino a primavera.

Le basse temperature non fanno davvero per me; con la mia pelle ultrasensibile finisco per ritrovarmi guance e naso di un rosso fosforescente, mentre mani e piedi sono costantemente in modalità Polaretto. Per quanti strati io abbia addosso ho SEMPRE e COMUNQUE freddo.

Una cosa però è sicura: vestirmi con maglioni di lana, collant caldi e scarpe ben imbottite aiuta parecchio. E qui viene il bello (ovvero qui inizia il mio piccolo sfogo).

Prendiamo fiato e….

È mai possibile che non si riesca a trovare un maledettissimo maglione di lana senza doverlo pagare uno sproposito? Sono improvvisamente sparite le pecore? Esiste un racket dell’acrilico e non me l’ha mai detto nessuno? È così strano avere freddo quando fa freddo? (la domanda suona già paradossale, figuriamoci la risposta)

Fatemi capire.

Gironzolo di negozio in negozio, spulcio i siti dai quali acquisto abitualmente e la storia è sempre la stessa: ciò che è esteticamente bello è di plastica, ciò che è di lana costa uno sproposito e pare cucito addosso alla signorina Rottenmeier. Sono una di quelle che in negozio fruga e rigira i vestiti in una ricerca ossessivo-compulsiva dell’etichetta con l’indicazione dei materiali.

A me l’acrilico fa sudare e poi puzzo. Tenetevelo.

Ho paura che stare calda senza sembrare un vecchio pescatore di merluzzi continuerà a rimanere un sogno.

Se avete consigli vi prego, illuminatemi.

P.S.: ho creato l’immagine inserita in questo post seguendo passo passo questo tutorial


Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • Tumblr
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

   


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *