Bizarre Runway

Ci sono molti modi per presentare una collezione, c’è chi rimane sul basico e fa semplicemente sfilare le modelle con addosso i propri capi e chi invece si sbizzarrisce nel contestualizzare il tutto a modo suo.
Il mese della moda si è appena concluso ed è giunta l’ora di osservarne l’eredità.

BizarreRunway

Non potendo assistere alle sfilate in prima persona mi limito a perdermi per ore a guardare foto e video di tutto ciò le varie Fashion Week appena concluse hanno offerto al mondo.
Il risultato? Oltre al più che ovvio desiderio di diventare milionaria in tempi brevi (suggerimenti?), al momento ho nella testa tutto un delirio di pellicce, zip piazzate qua e là, fiamme, stampe, lana, Mc Donald’s, frange…e ovviamente un paio di dovuti WTF.

Le sfilate, si sa, diventano a volte dei veri e propri spettacoli (anziché eventi per addetti ai lavori) con musica dal vivo e props incredibili: blogger in brodo di giuggiole e Instagram pieno di foto sfocate.

OPENING CEREMONY E LA CASCATA DI CIOCCOLATO

opening_ceremony14

Durante la Fashion Week di New York cappotti oversize, colori pieni (qualche stampa) e tagli asimmetrici sfilano davanti ad una parete grondante cioccolato, 400 libbre per la precisione (equivalenti a poco più di 180 kg, quasi due Beth Ditto).
Willy Wonka non avrebbe saputo fare di meglio. Vedere per credere.

IRIS VAN HERPEN E LE MODELLE SOTTOVUOTO

Ci spostiamo alla Fashion Week di Parigi per assistere alla passerella di Iris van Herpen, designer olandese che sceglie di cristallizzare alcune modelle all’interno di sacchettoni sottovuoto.
Sì, come si fa per i piumoni durante il cambio di stagione.

iris_van_herpen14

Installazione dell’artista Lawrence Malstaf sulla passerella di Iris van Herpen

L’effetto è super wow e super creepy, mi ricorda Ian Solo nella grafite.
Ma soffermiamoci un attimo sulle scarpe, quelle che ormai hanno fatto il giro del web; sono una di quelle cose che non capisco se amo o odio, il mio cervello va in tilt lasciandomi solo un’unica grande certezza: devono essere la cosa più scomoda della terra, quando hai capito come infilarci il piede.

iris_van_herpen_shoes


Curiosità: il vestito indossato da Bjork per la copertina dell’album “Biophilia” è di Iris van Herpen e anche Lady Gaga, ovviamente, ha una certa passione per le creazioni di questa designer.


CHANEL E IL SUPERMERCATO

L’unico supermercato in cui se il salumiere ti dice “ho fatto un etto e mezzo, che faccio lascio?” come minimo ti parte un migliaio di euro in più del previsto, “se ti ho chiesto un etto voglio un etto preciso, ché i lingottini li ho usati per sbloccare il carrello, ok??”.

Chanel14

Ma era davvero necessario tutto ‘sto casino per una collezione del genere? Belli i capi stretti in vita che trasformano la modella in una clessidra ma le tutone sbucherellate, Karl, ce le potevi anche risparmiare.

E non fare quella faccia.

Chanel  : Front Row  - Paris Fashion Week Womenswear Fall/Winter 2014-2015

Voglia di altri WTF? Guarda QUESTO post!

Fonti:
Fashionista.com
Chanel’s Fall 2014 Show Took Place in a Faux Supermarket
Iris van Herpen Had the Craziest Set (and Shoes) of Fashion Month
Opening Ceremony’s Fall Show Featured Cool-Girl Coats and 4,000 Pounds of Chocolate
…E la migliore fonte di tutti i tempi.


Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • Tumblr
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

   


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *